Celiento Bomboniere sorge nel cuore di Caivano, una cittadina in provincia di Napoli, nel lontano 1952, quando i coniugi Francesco e Natalia Celiento intrapendono un'attività che oggi, a 60 anni di distanza, è il punto di riferimento nel settore delle bomboniere per tutto il sud Italia.

L'attività commerciale è sempre stata caratterizzata da una conduzione familiare; iniziata con i coniugi Celiento sono poi subentrati gli otto figli, e col tempo possiamo tranquillamente affermare che è diventata il “fiore all'occhiello” della bomboniera made in Campania.

L'amore per questo lavoro tramandato da padre in figlio ha consentito di espandere l'attività, ampliando e diversificando i prodotti offerti, spaziando dalle bomboniere ai lampadari, dall’oggettistica all’argenteria, dalle liste di nozze ai complementi d’arredo, proponendo una gamma vastissima e diversificata di articoli, pronti a soddisfare ogni tipo di clientela e ogni tipo di esigenza.

Per restare sempre al passo con l’evoluzione del mercato della bomboniera e dell’articolo da regalo, l’azienda importa, dal 1986 direttamente da diversi Paesi del mondo, il meglio della produzione del settore. Nell'elegantissimo showroom da 1200mq di Celiento vi sono esposte oltre 300 collezioni delle più prestigiose firme.
Il negozio nel 1952
Luigi Celiento mentre riceve il premio "Civilità del Lavoro"
"Uno degli artefici del nostro successo aziendale è stato senza dubbio Luigi Celiento (conosciuto anche come Giggino), amministratore della società, prezioso e indimenticabile fratello, venuto a mancare prematuramente il 7 febbraio 2006, a soli 48 anni"

E' a lui che la storica azienda campana deve e vuole ricordare le idee più belle, le trovate più geniali, che hanno portato all'assegnazione di un prestigioso riconoscimento di rilevanza nazionale, il premio Civiltà del Lavoro. Quel lavoro, quell'impegno professionale, abbracciato sempre con passione e grande professionalità, a cui Luigi Celiento ha dedicato tutto se stesso.